<

Blog: tra memoria e attualità

L’Ottocento che piace

Successo di pubblico e di critica per L’Ottocento aperto al mondo. Il tempo di Signorini e De Nittis nelle collezioni Borgiotti e Piceni. La mostra, allestita al Centro Matteucci per l’Arte Moderna di Viareggio in collaborazione con la Fondazione Piceni, è aperta ai visitatori dal primo luglio scorso. I più sembrano apprezzare la selezione delle opere proposte – quarantatré in tutto – con l’ambizione di premiare la qualità sulla quantità, il rigore sull’approssimazione. Ciò nell’intento, riportando alla ribalta due collezionisti di rango animati da un’autentica passione per l’arte, di rendere omaggio all’intelligenza e al gusto. Oltre che, naturalmente, a quei Maestri, dai Macchiaioli ai parisiens d’Italie, che hanno fatto anche dell’Ottocento un grande secolo di pittura italiana.

Related Posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi