<

Blog: tra memoria e attualità

L’Ottocento che piace

Successo di pubblico e di critica per L’Ottocento aperto al mondo. Il tempo di Signorini e De Nittis nelle collezioni Borgiotti e Piceni. La mostra, allestita al Centro Matteucci per l’Arte Moderna di Viareggio in collaborazione con la Fondazione Piceni, è aperta ai visitatori dal primo luglio scorso. I più sembrano apprezzare la selezione delle opere proposte – quarantatré in tutto – con l’ambizione di premiare la qualità sulla quantità, il rigore sull’approssimazione. Ciò nell’intento, riportando alla ribalta due collezionisti di rango animati da un’autentica passione per l’arte, di rendere omaggio all’intelligenza e al gusto. Oltre che, naturalmente, a quei Maestri, dai Macchiaioli ai parisiens d’Italie, che hanno fatto anche dell’Ottocento un grande secolo di pittura italiana.

Related Posts